Seleziona una pagina

Verdura di stagione: la verdura di novembre

da | Nov 2, 2020 | Firenze

La verdura di novembre è ricca e variegata: la stagione offre bietole, broccoli, carciofi, cavoli e zucche, e noi possiamo approfittarne da adesso per portare le novità dell’autunno sulle nostre tavole! Scopriamo le proprietà di questi ortaggi, e alcuni consigli per prepararli e conservarli al meglio.

Le Bietole. La verdura di novembre che accompagna i tuoi piatti.

bietola firenze

Le bietole sono un must per accompagnare i piatti autunnali, risaltare il sapore della carne e insaporire le zuppe. Delicate, tenere e ricche di acqua e fibre, le bietole sono particolarmente indicate per chi ha problemi di digestione, essendo un ottimo depurativo per l’organismo!

come cucinare bietole

Come cucinare le bietole

Se è la semplicità l’obiettivo, le bietole possono essere saltate in padella con l’aglio per accompagnare quasi tutti i secondi piatti. Altrimenti sono delle ottime basi di partenza per ottime torte salate. E perché non provare ad utilizzare la bietola insieme ai fagioli bianchi, al cavolo nero e cavolo verza, patate, spezie e pane per preparare la ribollita?

Come conservare le bietole

Le bietole devono essere consumate freschissime perché sono facilmente deperibili. È piuttosto semplice capire quando non sono fresche, perché il gambo perde il caratteristico colore biancastro e le foglie sembrano appassite. Per conservarle più a lungo, queste possono essere sbollentate e poi inserite in dei sacchetti di plastica, da riporre nel congelatore.

Broccoli. La verdura di novembre che dà sapore!

broccoli firenze

Il broccolo è forse la verdura di novembre più salutare: uno studio di Science li annovera addirittura come verdure ricche di sostanze antitumorali. Ma non solo: i broccoli sono composti di vitamina C, contengono pochissime calorie e sono composti per la quasi totalità da acqua, e dunque sono ideali per chi vuole fare sport o mettersi a dieta.

Lo sai che a differenza di molta frutta e verdura importata dall’America, i broccoli sono una verdura tutta italiana, che è stata esportata solo in seguito nel Nuovo Continente? Sembra sia stato Thomas Jefferson in persona nel XVIII il primo a coltivare i broccoli nel suo giardino, portando i semi da un viaggio fatto in Italia.

Come cucinare i broccoli

Per la loro consistenza decisa, i broccoli si prestano bene ad essere usati come condimento con le orecchiette, oppure con la pasta corta. Un altro metodo per ammorbidirli è quello di lessarli, oppure se optate per una ricetta semplice e saporita, basta saltarli in padella con aglio, peperoncino, sale e olio! E se volete davvero leccarvi i baffi, dimenticando un po’ la linea, perché non provare broccoli e salsiccia?

come cucinare broccoli

Come conservare i broccoli

I broccoli possono essere conservati in frigo, nei sacchetti, per un massimo di cinque giorni. Altrimenti possono essere tagliati in pezzi, e riposti nel freezer, se si intende conservarli e consumarli anche fuori dalla stagione.

Carciofi: la verdura elegante di novembre.

carciofi firenze

Il carciofo fa veramente bene all’organismo: è un concentrato di ferro, potassio, calcio, fosforo e magnesio, e serve per la diuresi e regolarizzare l’attività intestinale. E in tutto ciò, risulta essere davvero povero di calorie.

Lo sai che il carciofo dà il massimo anche fuori dalla cucina? È usato anche per scopi cosmetici e medicinali per la cura del cuoio capelluto.

Come cucinare il carciofo

Come si dice in Toscana ‘la morte sua’ è il carciofo impanato e fritto, croccante e gustoso, oppure il carciofo ripieno. Per chi piace la semplicità assoluta è consigliato il carciofo saltato in padella oppure il pinzimonio: la foglia del carciofo intinta in una soluzione di olio, sale, pepe e limone.

Come conservare il carciofo

Per conservare il carciofo esistono varie modalità, a seconda di quanto velocemente si intende consumarli. Si può scegliere di conservarlo semplicemente al fresco, in un luogo asciutto, tagliando il gambo obliquamente e sistemandolo in un barattolo di acqua fredda. Oppure in freezer, dopo averli sbollentati per pochi minuti. Oppure ancora sott’olio, se intendete mantenerli davvero per molto tempo e per accompagnare piatti della stagione fredda, come il lesso!

Cavoli: la verdura di novembre per ogni evenienza.

cavolo firenze

Il Cavolo è il miglior alleato in cucina non appena la stagione diventa fredda! Ne esistono diverse qualità, tutte ricche di proprietà benefiche per l’organismo: vitamine, fibre, potassio, fosforo e calcio. Il cavolo cappuccio è ricco di sostanze antinfiammatorie e antiossidanti, mentre il cavolo verza ha la caratteristica di essere un concentrato di ferro e calcio.

Sai perché si usa l’espressione ‘come i cavoli a merenda’ ? Perché il cavolo non sembra adatto per uno spuntino veloce dopopranzo. E non solo per un motivo di digestione: il cavolo si merita infatti un intero pasto dedicato!

Come cucinare il cavolo

Difficile fare a meno di lui per dare spessore alle zuppe e insaporire i piatti, ma anche per fare esperimenti culinari. Ogni cavolo può migliorare un piatto, e spesso può essere cucinato caldo oppure freddo, come insalata. Davvero squisita è un’insalata di cavolo cappuccio, mele e noci! Il cavolo nero, una specialità toscana, si presta benissimo in tutta la sua semplicità ad essere bollito in pentola e disteso sopra le fette di pane, per provare l’olio nuovo. Il modo migliore per gustare il sapore dolciastro del cavolfiore, o cavolo bianco, è prepararlo con la pasta. Alcuni cavoli sono anche molto utili per dare un tocco di colore ai propri piatti, come si fa con il cavolo cappuccio rosso.

come cucinare cavolo

Come conservare il cavolo

Essendo delicato e facilmente deperibile, è consigliabile consumare il cavolo quando è più fresco, in modo da non fargli perdere le sue proprietà importanti. Il modo più semplice è quello di tagliarlo a metà, e avvolgerlo in una pellicola di plastica, e riporlo in frigo. Anche così però non dovrebbe essere lasciato per più di un paio di giorni senza essere consumato.

Zucca: la regina delle verdure di novembre

zucca firenze

La zucca è un vero e proprio tesoro dell’autunno: la sua buccia molto dura viene tagliata via per rimuovere i semi e la parte fibrosa, mentre la polpa all’interno è il premio che rimane, utilizzato per essere cucinato. Tra le varietà si ricorda la Butternut, nota per il suo sapore, la polpa soda e la facilità di togliere i semi presenti, oppure altre varietà che comprendono la zucca mantovana, la zucca gialla, la zucca moscata di Provenza o la zucca Napoletana.

Lo sai che le zucche oltre che come alimenti sono stati utilizzati per tanti altri impieghi? Quelle con la forma allungata sono state utilizzate per conservare i liquidi, altre come strumenti musicali, maschere, reti da pesca e contenitori di tabacco.

Come cucinare la zucca

Le zucche si possono bollire, cuocere al forno, bollire, fare al vapore, friggere, ridurre in puree, gratinare, schiacciare, aggiungere ad impasti per gli gnocchi, impegnare per creare zuppe e vellutate, o per accompagnare altri vegetali in piatti etnici. La zucca è perfetta per preparare anche dolci, confetture o composte. Nei secondi, per il suo sapore delicato e non molto intenso, è consigliabile rinforzarne il sapore con un altro ingrediente: un’ottima soluzione consiste nel preparare una vellutata di zucca e zenzero, magari partendo da una zucca Butternut. Ma il modo migliore per preparare la zucca è sicuramente prepararla al forno! Un modo semplice ed efficace per fare l’aperitivo.

come cucinare zucca

Come conservare la zucca

Per quanto riguarda la conservazione della zucche, quelle intere a buccia dura si possono conservare al fresco e al buio anche per settimane o mesi senza che la qualità si deteriori.

Tutta la verdura di novembre in un’unica soluzione: prova il kit Raccolto di Novembre!

Puoi trovare tutta la verdura di novembre dentro il kit Raccolto di Novembre, e riceverlo a Firenze e provincia. Non solo: dentro ti aspetta anche il meglio della frutta di questo mese! E tutto arriva a casa tua in 24h. Provalo, e non te ne pentirai!

verdura firenze