Seleziona una pagina

Natale a Firenze: il menù definitivo per festeggiarlo

da | Dic 18, 2020 | Firenze

natale firenze

Manca poco all’appuntamento a tavola con il Natale, e per questo abbiamo voluto creare un piccolo vademecum con il menù del Natale a Firenze. La prima questione da sollevare riguarda quando riunirsi a tavola: a pranzo oppure con la cena della vigilia? Ogni famiglia fiorentina ha la sua personale preferenza riguardo a questa scelta, che si basa sui vari parenti e amici da incontrare nell’arco delle Festività, e soprattutto sulle tempistiche e la preparazione delle pietanze.

Riguardo a cosa preparare e mettere sulla tavola, quest’anno non troveremo i prodotti tipici ai mercatini di Natale di Firenze. Però niente paura! È possibile fare un ordine online e ricevere tutti gli ingredienti necessari a casa attraverso Oplí, il nuovo modo di fare spesa con i prodotti del territorio fiorentino e toscano.

Seguono i nostri suggerimenti sui piatti tradizionali e tipici da preparare per il pranzo del 25 oppure la cena del 24, nel pieno rispetto della tradizione culinaria fiorentina e con gli ingredienti locali, secondo un tour che parte dall’antipasto e arriva fino al dolce. Si parte via, a tutto foco!

L’antipasto del Natale fiorentino: i crostini di fegatini

Il pasto prende avvio con i classici crostini di fegatini, una presenza obbligatoria per un natale fiorentino. La ricetta vuole che i fegatini di pollo tagliati insieme al prezzemolo e fatti rosolare in padella con il burro, le acciughe e i capperi, che sono tritati a formare un paté e serviti sulle fette di pane toscano ancora calde e abbrustolite. Una variante suggerisce di aggiungere la milza di vitello spellata, per dare un tocco di sapore in più alla ricetta tradizionale

Il primo di Natale? Cappelletti in brodo.

Passando al primo piatto, i cappelletti in brodo sono la portata natalizia d’eccellenza. Caldi, fumanti e ricoperti dal parmigiano grattugiato sopra, i cappelletti faranno contenti amici e parenti. Qui il dibattito è se il brodo debba essere di manzo oppure di cappone, carne che dà uno spessore più delicato al piatto, ma anche più grasso. La ricetta tradizionale sembra preferire il brodo di cappone.

Il secondo, il trionfo degli arrosti.

Per il secondo, è il turno della carne arrosto. Qui c’è maggiore scelta: è possibile preparare l’arista, l’agnello o il cappone, sempre arrosto, oppure la faraona al cartoccio; il cappone rimane la scelta consigliata se lo si è utilizzato per preparare il brodo dei cappelletti: Pellegrino Artusi consiglia addirittura di farcirlo con il tartufo crudo, nero o bianco, per ottenere una variante più ricca di questo piatto semplice. Per accompagnare la carne si può ricorrere invece ad un piatto di piselli, le patate arrostite in forno, oppure gli spinaci e l’insalata.

I dolci natalizi dei fiorentini

La città di Firenze non ha un peculiare dolce di Natale, ma inspiegabilmente il dessert natalizio dei fiorentini è la portata più ricca. Sulla tavola si possono mettere altri prodotti toscani, come i ricciarelli, il panforte e i cantucci di Prato da intingere nel Vin Santo, oppure i cavallucci di Siena, piccoli biscotti duri e ripieni di canditi; molto apprezzati sono anche i prodotti che provengono fuori dalla regione, come il panettone e il pandoro. Tipica è invece la tradizione della frutta secca, quindi noci, mandorle, datteri, arachidi e fichi secchi sono più che benvenuti…in casa Gori.

Prepara il Natale a Firenze con un menù tradizionale: gli ingredienti te li porta Oplí !

natale firenze

Questo articolo sul menù natalizio fiorentino ti ha fatto venire l’acquolina in bocca? Sullo store trovi tutto quello che ti serve allora. Si va daI cappone di San Gimignano, al pane osso toscano del forno Chiarugi di Scandicci, fragrante, croccante e ideale per preparare i crostini, ai classici cantuccini tradizionali alle mandorle, dal forno Pan Dolce di Scandicci. Se preferisci una soluzione tutto-in-uno, è disponibile anche il cestino regalo di Natale, ottimo per coprire le prime portate della cena o del pranzo di Natale.

Ricorda, i fiorentini possono sembrare persone esigenti e borbottone, ma sono solo perfezionisti che vogliono il meglio. E tu prendili per la gola, con i prodotti tradizionali della loro città!

Mangiare bene, aiutare il pianeta.

Foto di Alberto Lavacchi

Potrebbe interessarti anche…