Seleziona una pagina

La birra di Firenze: intervista ad Andrea del Birrificio Oltrarno

da | Mag 14, 2021 | Firenze

Una mattinata di inizio primavera siamo andati a fare quattro chiacchiere con Andrea del Birrificio Oltrarno, che realizza birra artigianale a Firenze, e l’abbiamo fatto direttamente dove nasce la materia prima, un luppoleto sulla collina di Marignolle.

Ad accoglierci ci sono nove ettari di terra, un paesaggio leonardesco e la sensazione fortissima di essere in aperta campagna, quando ci troviamo in realtà ad un tiro di schioppo dal centro storico.

Dietro il terreno svetta la villa del XV secolo, regalo di nozze che uno Strozzi fece ad una Machiavelli, e che è in parte sede dell’azienda agricola Strozzi-Machiavelli. All’interno della villa, nel fresco delle cantine, sono tenute le birre confezionate, etichettate e pronte al consumo.

Come nasce il Birrificio Oltrarno?

L’idea di uno dei soci era di acquistare un terreno per fini agricoli, e dovendo scegliere un terreno per tale fine abbiamo scelto di finalizzare una passione condivisa. L’idea di fare un birrificio agricolo è stata la soluzione che unisse insieme l’aspetto agricolo con la nostra passione di fare la birra. Uno dei soci aveva avuto l’esperienza di mastro birraio, e siamo andati in quella direzione!

Come azienda ci sono tre importanti aspetti da gestire: l’attività agricola vera e propria, l’attività di birrificazione, e l’aspetto agrituristico. Tre attività distinte dunque, ed ognuna di queste vuole la sua cura.

L’azienda agricola è biologica, e il terreno viene coltivato a rotazioni. Coltivando l’orzo distico, facendolo maltare e realizzando così la birra autoprodotta, abbiamo un prodotto agricolo, come lo è vino. L’idea è di avere qualcosa che nasce e viene prodotto a km zero. Qualcosa che nasce e viene prodotto nel territorio della Toscana, prodotto nella misura in cui lo si fa partire dai prodotti della terra, come l’orzo e dal luppolo. Coltivare il luppolo non è affatto facile, perché vuole un’impiantistica e un tipo di attività dedicata.

Non solo ortaggi e la materia prima per la birra: sullo cunette del colle coltiviamo viene realizzato anche lo Zima di Firenze, lo zafferano rosso di alta qualità delle colline fiorentine. Un prodotto storico e pregiato, neanche lontanamente comparabile con quello in polvere che si trova nei supermercati…

Leggi anche…

Qual è la sfida nel creare una birra artigianale a Firenze, ad un km dal Ponte Vecchio?

Il fatto che nessuno l’abbia mai fatto prima di noi, e il fatto di poterla davvero degustare ad un chilometro dal Ponte Vecchio. Non è facile trovare l’aperta campagna così vicina al centro storico! Nessuno l’ha mai fatto prima: la tradizione toscana è quella del vino e dell’olio. In provincia di Firenze siamo l’unico birrificio agricolo, ed è un fatto abbastanza originale, che ci stimola.

Com’è cambiata la vendita della birra artigianale in Toscana?

birra artigianale firenze

La pandemia ci ha danneggiato per quanto riguarda la vendita ai ristoranti e alle pizzerie, dove abbiamo avuto un freno. Le vendite della birra sono continuate online, ed Oplí è stato parte integrante. Come offerta agrituristica, come vendita diretta della birra invece non ci siamo mai fermati, perché qui all’aperto c’è lo spazio necessario per distanziare i tavoli e gustare in sicurezza un bicchiere nella natura, a due passi dalla città. Durante l’estate aprimo questo spazio per accogliere i cittadini, sotto i tendoni e sul prato, permettendo alle persone di stare all’aperto.

Come vedi la birra fiorentina del domani? 

birrificio oltrarno

Sicuramente legata ad un contesto, e vorremmo creare quel contesto proprio qui, per degustare in loco la birra che produciamo su questi terreni. Quel contesto c’è già, si tratta solo di ampliare lo spazio di offerta, con la possibilità di offrire un servizio anche durante l’inverno. C’è la voglia di far godere ancora di più e meglio questa proprietà alla città di Firenze.

Questa è una zona molto bella, e siamo disponibili a condividere con i fiorentini quest’area, con un po’ più di attrezzatura, ad esempio realizzando un camminamento, una sorta anello di circa 2 km che consenta alle persone di fare un giro in mezzo alla natura, oppure promuovendo un evento di running, una corsa podistica che parte da qui, fa il giro dellla proprietà e continua nel resto della città.

Si tratta dunque di realizzare una serie di attività che possono permettere ai cittadini di vivere quest’area in maniera totale e coinvolgente. 

La birra artigianale prodotta dal birrificio Oltrarno a Firenze

Cereali, zuccheri, acqua, luppolo e lievito sono gli elementi base a disposizione del mastro birraio per creare birre diverse per colore, schiuma, aromi e corpo, a seconda della ricetta scelta e dello stile di birra da produrre. Il mondo craft del birrificio Oltrarno si fonda tutto sulla qualità delle materie prime e sulla possibilità di combinare i prodotti locali e a km 0.

AAA – Tripla A

birra artigianale firenze tripla a

Birra decisamente Yankee, con aromi di malto e floreali, ma anche con profonde note caramellate che inducono a berne in grandi quantità. Corpo ed alcool non eccessivi, schiuma fine, bouquet invitante. Birra da sorseggiare durante tutta la giornata. Sorso sempre fresco e bella acidità che induce ad abbinamenti con carni alla brace, primi piatti con paste ripiene e formaggi freschi. Da provare anche con fritture di pesce. L’alcool non elevato la rende particolarmente invitante e beverina.

Gusta una birra tripla A!

Birra Belgian

Birra forte e di grande personalità, con aromaticità intensa nonostante l’amarezza non elevata; è una artigianale perfetta come aperitivo e con i classici antipasti all’italiana. Gusto morbido, avvolgente, con schiuma compatta e persistente e un buon tenore alcolico che le conferisce una spiccata personalità.
Si caratterizza per la spuma alta e cremosa, il corpo deciso e l’alto apporto alcolico. In bocca è fresca con persistenza finale leggermente amaricante, approccio secco con aromi floreali e note di lievito.

Assaggia una belga di Firenze

Birra Brit

Birra semplice ma non banale, una bionda paglierina leggera con schiuma lieve e un aroma fruttato e malioso. Una Golden Ale tipicamente British ma pienamente realizzata a Firenze, non troppo alcolica e con un indice di amarezza non elevato, realizzata con luppoli prevalentemente di origine inglese. Particolarmente beverina, si abbina benissimo a pizza e preparazioni da forno, ma è da provare anche con carni bianche.

Bevi un sorso della Brit!

Birra IPA

Birra importante e strutturata nel classico stile India, con amarezza elevata ma non eccessiva, costituisce un ottimo approccio sulla “via dell’amaro”. Chiaramente percettibile in questa birra fredda, l’aroma del luppolo ci fa sentire sfumature delicatamente floreali, di erba fresca, fieno, menta ed eucalipto.


Data la forte personalità e la buona spalla alcolica, ben si sposa con gli aromi tipici delle cucine speziate e piccanti, come quelle indiana e messicana, ma è ottima anche con la frittura di pesce, con formaggi stagionati e speziati, cozze alla marinara e bistecca al pepe.

Assaggia una IPA fresca

Birra Red

birra rossa firenze

Birra pale ale originale dell’Irlanda, il cui colore rossastro varia dall’ambrato pieno al ramato. Questa sua caratteristica è dovuta all’uso di una piccola quantità di orzo tostato e da una luppolatura moderata, che conferiscono alla birra caratteristiche di morbidezza e dolcezza perfette per abbinamenti classici come pizza o primi piatti.


Grazie alla sua natura equilibrata e alla capacità di non sopraffare altri sapori, può essere anche ben abbinata a ricette di tutti i giorni come il pollo arrosto o alla griglia, secondi a base di tacchino e panini leggeri ma ancora più efficace con piatti speziati o etnici.

Gustati una rossa.

Vendita della birra artigianale di Firenze a domicilio

birra artigianale firenze

Ricevi una cassa di birra fiorentina a casa tua: IPA, lager e altre qualità speciali prodotte da un birrificio 100% fiorentino. Mica ti si danno una a una: c’è il kit speciale per condividerle con gli amici. A tutta birra!

Mangiare bene, aiutare il pianeta.