Seleziona una pagina

Festeggia il Giorno del Ringraziamento… all’italiana!

da | Nov 26, 2020 | Firenze

giorno ringraziamento italia

Possiamo festeggiare il giorno del ringraziamento in Italia? Certo che sì! Anche se non viviamo in un paese a stelle e strisce, possiamo utilizzare i prodotti locali e nostrani come base per preparare le tipiche ricette della festa. Potrebbe essere un’occasione per scoprire nuovi ingredienti e nuovi piatti da portare in tavola…

Quando è il giorno del ringraziamento

Il giorno del ringraziamento coincide con l’ultimo giovedì di novembre, e questa data ha un significato storico preciso. L’occasione celebra quel ringraziamento che i Padri Pellegrini fecero a Dio nel 1621, per il successo e l’abbondanza del primo raccolto nelle terre oltreoceano. La tradizione vuole che fu l’intervento dei nativi americani, con i preziosi consigli su quali prodotti coltivare e sugli animali allevare, a permettere che il rigido inverno non decimasse gli europei.

Giorno del ringraziamento: ingredienti, ricette e menù

Innanzitutto il pasto principale del thanksgiving day non si classifica né come pranzo, né tantomeno come cena. Si inizia a cucinare le pietanze in mattinata, e tutto dipende dal tempo di cottura di queste, di solito di alcune ore. Sedersi a tavola coincide con l’inizio della tipica partita di football del giorno del ringraziamento, e si protrae fino a pomeriggio inoltrato e alla sera.

FAI LA SPESA SU OPLÍ: PRODOTTI LOCALI E A KM0

In base alle disponibilità dello store abbiamo creato un apposito kit, ed elencato qui alcuni consigli sugli ingredienti base per preparare i piatti tipici, in modo da poter celebrare questa festa in Italia con un menù del Ringraziamento!

Zucca

giorno del ringraziamento zucca

La zucca può essere impiegata sia per preparare ricette dolci che salate. Di solito viene preparata in forno insieme alle patate dolci e alle spezie, viene fritta, oppure preparata come zuppa insieme ad un soffritto di carote e cipolla. Da prendere in considerazione anche gli sformati, come lo sformato zucca, porri e formaggio asiago: spettacolare! Alla fine del pasto invece, la zucca figura come l’ingrediente principale per IL dolce del thanksgiving day: la mitica “Pumpkin Pie“!

pumpkin pie

FRUTTA E VERDURA DI STAGIONE: La frutta di novembre | La verdura di novembre

Mais e pannocchia

pannocchia ringraziamento

Per accompagnare il pasto del Ringraziamento niente di meglio del tradizionale pane che gli stessi Padri pellegrini consumavano ai tempi dell’istituzione del thanksgiving day, vale a dire il pane di mais, o “corn bread“. Una delle pietanze tipiche è anche la pannocchia di mais grigliata, da sgranocchiare comodamente seduti davanti alla tv!

pannocchia di mais grigliata

Fagiolini

fagiolini ringraziamento

Durante il thanksgiving day, la “Green Bean Casserole” viene messa al centro della tavola e ognuno può prenderne la sua porzione. Ma quali sono i suoi ingredienti? Fagiolini verdi, cipolle, funghi e besciamella: queste le basi di una pietanza che ha subito nel tempo e da territorio a territorio vari cambiamenti.

Patate e patate dolci

patate dolci ringraziamento

Sulla tavola durante questa celebrazione non può mancare una invitante ciotola di “mashed potatoes“, per noi italiani più semplicemente il puré di patate. Da provare anche la versione arricchita da un soffritto di cipolle tagliate a quadratini, poi in seguito aggiunte al puré!

Le patate dolci invece possono essere preparate semplicemente al forno insieme alla zucca o con altre verdure, in versione sformato, oppure caramellate per il tipico piatto conosciuto come “Candied Yams”.

SCOPRI COME LAVORANO I NOSTRI PRODUTTORI LOCALI: Altomena, Guado al Cerro, La Ciompa, Blommig Garden.

Noci

Non va assolutamente dimenticata la “Pecan Pie”. Se non l’avete mai provata, il consiglio è di realizzarla almeno una volta: si può scoprire che la felicità ha davvero la forma di una torta! La ricetta tradizionale prevede l’utilizzo delle noci pecan, ma se queste non si riescono a reperire, è possibile utilizzare anche le noci nostrane.

Mirtilli neri

I mirtilli neri, o cranberries, sono la base delle salse: la “gravy cranberry sauce” e la “cranberry sauce“, la tipica salsa usata per accompagnare tutte le pietanze servite a tavola. Con i mirtilli neri si può realizzare anche un dolce da acquolina in bocca, la “Slab pie”! I mirtilli sono un ingrediente che non varia mai, ma della stessa Slab pie possono essere realizzare varie versioni a seconda della stagione. In questo periodo autunnale, il ripieno classico è con mele e mirtilli oppure pere e mirtilli!

Timo, rosmarino, salvia e cipolle

Questi gli odori tipici del thanksgiving, utilizzati sia per ammorbidire che insaporire le pietanze, soprattutto le verdure in forno. Le cipolle sono usate praticamente per accompagnare ogni piatto salato del thanksgiving day: un ingrediente trasversale ed immancabile il 26 novembre!

Giorno del ringraziamento: e il tacchino?

Si potrebbe obiettare a buon diritto che manca all’appello il protagonista del thanksgiving day, e cioè il tacchino ripieno di castagne. Ma niente paura. Se abbiamo deciso di non includerlo c’è un motivo: in Italia il tacchino proviene esclusivamente da allevamenti intensivi situati nel nord del paese. Nella nostra versione del Ringraziamento all’italiana, proponiamo di sostituire il tacchino con un pollo da allevamenti toscani e non intensivi. Un pollo arrosto con le patate sarà un ottimo sostituto a tavola per l’occasione!

Festeggiare il giorno del ringraziamento in Italia

Come abbiamo visto è possibile festeggiare il giorno del ringraziamento in Italia, cioè con i prodotti locali come base per preparare le tipiche ricette della festa americana. Per l’occasione abbiamo preparato per te un kit speciale che contiene i prodotti menzionati! Cosa aspetti? Ordina il kit sullo store e sperimenta in cucina!

Mangiare bene, aiutare il pianeta.