Seleziona una pagina

Dolci tradizionali fiorentini: scopri tutti i dolci del carnevale a Firenze

da | Feb 11, 2021 | Firenze

carnevale a firenze

Non può esistere un carnevale a Firenze senza maschere, ma nemmeno senza dolci. Come molti altri piatti che hanno origine nel capoluogo toscano, anche i dolci tradizionali fiorentini provengono da tempi antichi e sono legati ad una stagione, ad avvenimenti della storia o della politica di questa meravigliosa città, oppure ad una particolare festività religiosa.

C’è una ragione di natura religiosa che lega i dolci al carnevale: nel calendario liturgico, il carnevale è il periodo che precede i quaranta giorni di digiuno e di astinenza prima della Pasqua, la Quaresima. Perciò in passato durante il carnevale era lecito mangiare smodatamente, per compensare l’astinenza che sarebbe seguita: il carnevale aveva cioè la funzione di valvola di sfogo per i peccati di gola, suggerendo quali fossero gli alimenti da mangiare, soprattutto i dolci e la carne, che venivano consumati attraverso banchetti e scorpacciate. Ecco perché torte e i biscotti trionfano nella prima metà di febbraio.

Oggi vediamo insieme quali sono le golosità strettamente connesse al periodo del carnevale fiorentino e che puoi ricevere in un click a casa tua anche domani, se abiti a Firenze e provincia, con una spesa su internet su Oplí.

Schiacciata alla fiorentina. L’immancabile torta del carnevale

dolci tradizionali fiorentini

Un dolce soffice come un tessuto e che ricorda una torta margherita, contraddistinto da un inconfondibile aroma d’arancia, e dal sapore delicato e prezioso. Durante il martedì grasso di carnevale, la schiacciata alla fiorentina è una star assoluta ed è forse il dolce che meglio comunica lo spirito fiorentino, anche per il giglio di Firenze che di solito viene disegnato con una spolverata di zucchero a velo o di cacao.


Il suo nome ha origine dall’atto di schiacciare le uova, ma presenta anche diverse varianti: Il grande Pellegrino Artusi, scrittore e gastronomo del XIX secolo, autore del celebre manuale la Scienza in cucina e l’ Arte di mangiare bene, la presenta nel suo libro sotto il nome di stiacciata unta, per via dello strutto impiegato, e che l’Artusi in persona avrebbe imparato da “una rozza serva che la faceva a perfezione”. I fiorentini, invece, la conoscono anche con il nome di schiacciata dolce, per distinguerla dalla stiacciata salata o “coi siccioli”, preparata con i ciccioli di maiale, oppure di stiacciata delle Murate, poiché sembra che nel XVIII secolo fosse l’ultimo pasto concesso ai condannati a morte del carcere delle Murate, poco prima di essere condotti al patibolo.

La sua ricetta viene tramandata da secoli ed è diversa di famiglia in famiglia: c’è chi la prepara con lo strutto e chi con l’olio, chi aggiungendo la buccia d’arancia e chi con quella di limone, chi utilizza del lievito fresco e una doppia lievitazione, chi il lievito di birra, oppure chi opta per una variante casalinga più semplificata.

La ricetta antica e tradizionale presenta una schiacciata molto povera, ma oggi viene preparata dai forni e le pasticcerie anche nelle sue varianti farcite: crema chantilly, oppure con panna montata o con il cioccolato.

Leggi anche…

I Cenci. Le sfoglie tradizionali del capoluogo toscano

cenci firenze

Noti nel resto d’Italia come chiacchiere, frappe, o i galani del carnevale di Venezia, in Toscana e soprattutto a Firenze, queste sfoglie fritte croccanti e dentellate sono conosciute come cenci. La loro tradizione risale a quella delle frictilia, i dolci fritti nel grasso che nell’antica Roma venivano preparati proprio durante il periodo del calendario romano corrispondente al Carnevale. Questi straccetti di pasta fritta sono irresistibili!

I dolci tradizionali fiorentini del Carnevale: le frittelle di riso

dolci a domicilio firenze

Anche le frittelle di riso sono un dolce tipico del periodo del carnevale fiorentino. Di origine medievale, le frittelle sono conosciute in Toscana anche come frittelle di San Giuseppe, perché nella stessa ricetta vengono preparate anche il 19 marzo, festa di San Giuseppe. Queste sono uno tra i dolci tradizionali fiorentini più golosi: davvero una tira l’altra!

La ricetta può variare anche qui di famiglia in famiglia, ma la base di partenza è la stessa: il riso cotto nel latte con la scorza degli agrumi. C’è chi aggiunge pinoli e uvetta, secondo i gusti, oppure le farciture pasticcere di crema o cioccolato per un risultato più pesante. Occorrono circa due giorni per preparare delle buone frittelle di riso, ma ne vale la pena.

Consegna dolci tradizionali a domicilio nella città metropolitana di Firenze

torte online firenze

Puoi ricevere a casa tua queste golosità fiorentine del carnevale già pronte, senza vagare per le pasticcerie e forni, ma con la stessa qualità! Non ti preoccupare, consegniamo mascherati, nel rispetto della tradizione del carnevale… ma soprattutto delle norme igienico-sanitarie.

Mangiare bene, aiutare il pianeta

Ti potrebbe interessare anche…