Seleziona una pagina

4 creazioni con il pane toscano che devi assolutamente conoscere

da | Lug 26, 2021 | Firenze

ricette pane toscano

Esistono diverse ricette da preparare con il pane toscano, piatti semplici come lo è il suo ingrediente protagonista, ma di grande efficacia. Le conosci tutte? Scopriamolo insieme.

La panzanella

ricette pane toscano

La panzanella toscana è un tipico piatto povero di recupero. Per non sprecare il pane raffermo, era consuetudine metterlo in ammollo nell’acqua e poi strizzarlo e condirlo con le verdure dell’orto. Si tratta di un piatto semplice sia nella preparazione, sia nel gusto. Perfetto per i pasti estivi.

Addirittura questo è un piatto passato alla storia. Se ne ha testimonianza nel XVI secolo, quando il Bronzino, pittore fiorentino che lavorava alla corte medicea, così lo elogia:

Chi vuol trapassar sopra le stelle en’ tinga il pane e mangi a tirapelle un’insalata di cipolla trita colla porcellanetta e citriuoli vince ogni altro piacer di questa vita considerate un po’ s’aggiungessi bassilico e ruchetta

Ovviamente alla ricetta menzionata non si faceva accenno al pomodoro, che ancora non era conosciuto!

Il suo nome potrebbe derivare da pane in zanella, ovvero zuppiera o paniere. Un’altra versione sostiene che la zana indicasse la fossetta lungo i marciapiedi, che serviva da scolo alle acque piovane. Un pane nella zanella sembrerebbe un pane bagnato, umido, come quello presente appunto nella panzanella.

La fettunta

ricette pane toscano

Fin dall’antichità questo piatto è stato fondamentale per sfamare famiglie che, a causa di carestie, povertà e difficoltà economiche non potevano permettersi alimenti.

La panata

Anche la panata, come la panzanella, rientra tra le pietanze povere della cucina toscana. Piatto di recupero rinascimentale, seguiva il principio del vietare gli sprechi alimentari, oggi particolarmente sentito e condiviso. Di questa minestra a base di pane, aglio salvia e un pezzetto di burro esistono diverse versioni, probabilmente perché veniva preparato in passato con quello che c’era di volta in volta in dispensa.

Pappa al pomodoro

pappa al pomodoro

Una delle più celebri pietanze della Toscana, grazie anche alla pubblicità che ricevette con Il Giornalino di Gian Burrasca:

Evviva evviva! Oggi a desinare si è finalmente cambiato minestra! Abbiamo avuto una eccellente pappa col pomodoro alla quaale le ventisei bocche dei convittori dei collegio Pierpaoli han rivolto con ventisei sorrisi il più caldo e unanime saluto

Dal momento in cui il pomodoro si è affermato sulla nostra tavola, ogni ricetta toscana ne porta l’impronta, a dimostrazione di quanto questo sia fondamentale nella dieta della nostra regione.

La ribollita

ribollita toscana

Questa zuppa tradizionale fiorentina, che figura a buon diritto tra i piatti tipici di Firenze, la ribollita nasce come un piatto di recupero degli avanzi, e non ha una lista definita di ingredienti. Sicuramente conteneva fagioli, cavolo nero, pane toscano raffermo e olio extravergine d’oliva. Il minestrone di verdure avanzato , ribollito nei giorni successivi, veniva integrato con l’aggiunta di pane, fagioli, cipolla e cavolo nero.

Acquacotta

Piatto originario della Maremma, l’acquacotta era la zuppa dei mandriani e carbonai che la preparavano con acqua, odori, pane secco e uovo. Diffusa poi nelle altre zone della Toscana, è stata arricchita da altri ingredienti: se ad esempio a Grosseto la si prepara con i peperoni, a Siena e Arezzo si aggiungono i funghi.

Ricevi a Firenze nella spesa il pane toscano per le ricette

Vuoi preparare le tue ricette e i piatti preferiti con il pane toscano dei forni? Dai un occhio alla sezione pasta e panificati sullo store: grani antichi e grani toscani, schiacciate alla pala e prodotti artigianali. Con un click arrivano a casa tua!

Bibliografia

Salvatori Jessica, Storia e ricette della cucina toscana, Edizioni Clandestine, 2015.

Leggi anche…